Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso dei cookie
AQUARIUM a cura di Simona Caramia e Giuseppe Negro 2 aprile - 15 maggio 2022
Categoria: Eventi
Provincia: Catanzaro
Comune: Catanzaro
Data: 02/04/2022 - 15/05/2022
AQUARIUM
a cura di Simona Caramia e Giuseppe Negro
dal 2 aprile al 15 maggio 2022

Aquarium è il nuovo format del progetto Ceilings, a cura di Simona Caramia e Giuseppe Negro, che nel 2022 vedrà susseguirsi una serie di mostre tra l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, il MARCA – Museo delle arti di Catanzaro e il Bocs Art Museum di Cosenza, grazie a un accordo di valorizzazione con la Fondazione Rocco Guglielmo e il Comune di Cosenza.
Al centro delle ricerche ci saranno le collezioni museali, che da sempre sono oggetto di interesse di Ceilings.
A partire dalla collezione dell’ABA – che dal 2014 a oggi ha acquisito oltre duecento opere, esemplificative della sua storia dagli anni della fondazione al presente – la sala lettura della prestigiosa sede dell’ex Educandato si trasformerà in un “acquario”, con le sue ampie vetrate luminose e la diretta contaminazione con il paesaggio circostante. Così come nell’acquario sono poste sotto osservazione e studio varie forme di vita acquatiche, Aquarium prenderà in esame il mondo dell’arte, attraverso lo studio delle collezioni permanenti e la ricerca di alcuni artisti.
Difatti dopo la permanenza nell’acquario dell’Accademia, gli artisti esporranno al MARCA oppure al Bocs Art Museum: in entrambi i casi una sezione di opere saranno poste in dialogo con le collezioni permanenti dei Musei.
Il primo focus espositivo è dedicato alla ricerca di Giuseppe Spatola, le cui opere esposte nell’Acquario saranno visibili dal 2 aprile al MARCA. Artista raffinato, Spatola riflette sul mito attraverso lo sguardo del contemporaneo e viceversa sul mondo d’oggi attraverso la mitologia del passato. Stigmatizzando il “teriomorfismo”, ovvero l’attribuzione di forma animale a divinità e personaggi mitici, Spatola realizza microcosmi ibridi, nei quali sono assemblati oggetti disparati, diversi tra loro, unificati dal bianco, unico colore di elezione dell’artista. I protagonisti dei suoi lavori sono creature a metà tra lo stato animale e quello umano. Ne emerge una creaturalità, a tratti inquieta e inquietante, a tratti di una bellezza affascinante, che sopravvive al tempo e si trasforma nel tempo: dall’antica Grecia – è il caso dei due kuros, l’uno con testa di cavallo, l’altro con testa di toro – fino al presente, con i supereroi della Marvel, i personaggi iconici di Walt Disney e di saghe cinematografiche molto amate. La mostra sarà visibile al MARCA fino al 15 maggio.
Ceilings è un progetto dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, alla sua quarta edizione, che è stato cofinanziato dalla Regione Calabria con fondi PAC Calabria 2014-2020, ed è in partenariato con Direzione Regionale Musei Calabria, Fondazione Rocco Guglielmo, Comune di Cosenza, Comune di Catanzaro, Provincia di Catanzaro, Galleria Nazionale di Cosenza, Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza, BoCs Art Museum di Cosenza, Fondazione Attilio ed Elena Giuliani, Villa Rendano – Museo Consentia itinera, MABOS – Museo del Bosco della Sila, Lanificio Leo, Nido di Seta, Museo della Seta, Museo archeologico Lametino di Lamezia Terme, Museo e Parco archeologico nazionale di Capo Colonna, Museo e Parco archeologico nazionale di Scolacium, Alma Artis Accademia di Belle Arti di Pisa.