Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso dei cookie
Giacomo Zaganelli, TATTILMENTE, a cura di Silvia Pujia
(english version below)
 
Contestualizzando l'occasione della pandemia come opportunita' per volgere le attenzioni della societàverso dimensioni quotidiane meno considerate dalla collettività, Zaganelli ha posto l'attenzione su di un pubblico, come quello dei non vedenti/ipovedenti, che ha notevoli difficoltà a relazionarsi con il patrimonio artistico presente nella maggior parte delle istituzioni museali.
L'intenzione è stata quella di far interagire tattilmente un gruppo di non vedenti/ipovedenti con alcune delle sculture del Marca Open precedentemente selezionate, in modo tale che essi potessero descriverne a parole, in tempo reale, l'idea/immagine mentale che è loro scaturita attraverso il processo attivato.
L'esperienza di interazione - condotta dall'autore da remoto  – è stata video-documentata e i racconti vocali registrati. Questi ultimi sono stati restituiti in due modalità distinte: un libro d’artista realizzato a mano e una traccia audio caricata sulla pagina web del MARCA.
La collezione del Parco Internazionale di Scultura di Catanzaro, anzichè attraverso la vista – senso dominante dell'era tecnologica - viene fruita attraverso il tatto, uno dei cinque sensi ai quali nella maggior parte dei casi la relazione con l'Arte stessa è vietata, soprattutto presso le istituzioni museali.
Un'insolita testimonianza durante uno dei più insoliti momenti della nostra storia recente.
 
Tattilmente è un progetto ideato da Giacomo Zaganelli, a cura di Silvia Pujia, all’interno dell’iniziativa DI.CO. Educazione promossa dall’Associazione DI.CO., in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Sezione di Catanzaro e il MARCA, col cofinanziamento della Regione Calabria.
 
 
 
Contextualizing the pandemic’s occasion as an opportunity to turn the attention of society towards everyday dimensions less considered by the community, Zaganelli has focused on an audience, such as that of the blind / visually impaired, who has considerable difficulty in relating to the artistic heritage present in most museum institutions.
The intention was to make a group of blind / visually impaired people interact tactfully with some of the previously selected Marca Open sculptures, so that they could describe in words, in real time, the mental idea / image that is arisen thanks to the activated process.
The interaction experience - conducted by the author remotely - was video-documented and the vocal stories recorded. The latter were returned in two distinct ways: a hand-made artist book and an audio track uploaded to the MARCA web page.
The collection of the Parco Internazionale della Scultura di Catanzaro, instead of through sight - the dominant sense of the technological age - is enjoyed through touch, one of the five senses to which in most cases the relationship with Art itself is forbidden, especially at museums.
An unexpected narrative during one of the most unusual moments in our recent history.
 
Tattilmente is a project by Giacomo Zaganelli, curated by Silvia Pujia, within the initiative DI.CO. Educazione promoted by Associazione DI.CO., in collaboration with Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Sezione di Catanzaro and MARCA, co-financed by Regione Calabria.



CLICCA QUI PER ASCOLTARE LA TRACCIA AUDIO   CLICK HERE TO LISTEN THE AUDIO
Giacomo Zaganelli, TATTILMENTE.mp3